unisa ITA  unisa ENG


Laurea Magistrale


NOVITA' 2016/2017


A partire dall’anno accademico 2016/17, il percorso formativo della laurea magistrale in Ingegneria Elettronica si articolerà sulla base di un progetto biennale di innovazione tecnologica, che verrà portato a termine dall’intera classe di studenti, coordinati dai docenti secondo un cronoprogramma le cui scadenze verranno fatte coincidere con quelle della formazione. Si studierà e si imparerà risolvendo problemi e progettando sistemi, dispositivi e servizi, in un contesto ben preciso e con obiettivi noti in partenza. Il progetto biennale è sviluppato annualmente dai docenti in collaborazione con aziende del settore nel quale si viene a collocare il progetto di innovazione tecnologica.

 

Nel Regolamento sono riportati gli aspetti organizzativi e le norme che regolano lo svolgimento delle attività didattiche del Corso di Studio nell'a.a. 2016-2017, incluse le norme di accesso vigenti al Corso di Laurea Magistrale.

Obiettivi del Corso di Studi

L'obiettivo del CdS Magistrale in Ingegneria Elettronica offerto dall'Università di Salerno è quello di formare una figura di Ingegnere Elettronico che, oltre alle competenze caratterizzanti nel settore dell'Informazione quali l'Elettronica, i Campi Elettromagnetici e le Misure Elettroniche, acquisisca competenze altrettanto rilevanti, nonché trasversali su più settori disciplinari, che guardano ai diversi impieghi dell'elettronica in ambito industriale, come nell'automazione, l'elettronica di potenza e la conversione e gestione dell'energia.La complementarità di queste conoscenze favorisce una formazione dell'ingegnere elettronico più attenta agli sviluppi dell'elettronica in settori esterni alla IT, quali quelli delle energie rinnovabili o del rischio elettromagnetico, entrambi di notevole interesse sull'ambiente, o i settori dell'automotive e ferroviario, in cui la convivenza di elettronica e meccanica è divenuto un binomio inscindibile nella progettazione.

Il corso è sviluppato in un unico progetto formativo che copre le Aree Tematiche affini così come schematizzato in figura.

 

 

aree tematiche

Alcune delle figure professionali a cui prepara il Corso di Studi


Progettista circuitale e di sistema

L'ingegnere Elettronica con titolo Magistrale saprà progettare e realizzare circuiti e sistemi elettronici complessi utilizzando componenti custom o commerciali. Si occupa della progettazione attraverso tools HW/SW, della simulazione, della realizzazione e della verifica finale dei circuiti elettronici. Occupazioni in genere in aziende di produzione di beni o servizi operanti nei settori ICT e Industriale; studi di progettazione; organizzazioni pubbliche e private; aziende di progettazione, produzione, commercializzazione e distribuzione di prodotti e apparati elettronici, informatici, bio-medicali.


Progettista di apparati per le telecomunicazioni

Un progettista elettronico di apparati per le telecomunicazioni progetta gli elementi HW e SW dei sistemi elettronici operanti nel campo delle telecomunicazioni su portante RF e ottica. La sua attività si concentra principalmente sul progetto dei diversi componenti circuitali alle basse ed alte frequenze, degli apparati di alimentazione, dei circuiti ottici ed elettronici per l'elaborazione dell'informazione e delle diverse tipologie di antenne da utilizzare nei collegamenti RF e nei sistemi radar. Possibile occupazione in aziende di produzione di apparati elettronici per le telecomunicazioni, per i sistemi radar e per il telerilevamento, di antenne, di apparati per l'avionica e militari.


Ingegnere di Impianto

L'ingegnere di impianto si occupa della progettazione, realizzazione e collaudo, in ambito civile ed industriale, di impianti di alimentazione così come progetta ed interviene, per la parte connessa alle componenti elettriche ed elettroniche, macchine ed azionamenti industriali che operano nel rispetto dei principali riferimenti normativi e delle norme di sicurezza. Industrie di Impianti eolici, fotovoltaici e sistemi di trasmissione e distribuzione dell'energia.


Libero Professionista

L'ingegnere elettronico magistrale libero professionista svolge attività di consulenza presso aziende, enti pubblici e altre organizzazioni, dove propone soluzioni per l'avvio di nuove attività e produzioni che richiedano l'impiego di sistemi elettronici, si occupa della loro progettazione ed eventualmente di seguirne la produzione ed il collaudo anche appoggiandosi ad aziende terze con competenze specifiche. L'esercizio della libera professione sarà consentita a seguito del superamento dell'Esame di stato per l'abilitazione alla professione di Ingegnere nel settore dell'Informazione. L'occupazione è rivolta principalmente ma non limitata alle aziende di progettazione, sviluppo e test di apparati elettrici ed elettronici.


Ricerca e Sviluppo 

L'ingegnere di ricerca e sviluppo svolge attività di ricerca di nuovi apparati elettronici presso aziende private o centri di ricerca pubblici. In questi ambiti l'ingegnere magistrale si occupa della progettazione e della caratterizzazione di prototipi a vari livelli (circuito o dispositivo integrato, scheda o sistema costituito da più schede elettroniche, apparati per le telecomunicazioni, sistemi di alimentazione) in tutti gli ambiti dell'elettronica, analogica, digitale e dell'optoelettronica. Possibile occupazione in enti di ricerca pubblici e privati. Settori R&D di aziende di progettazione.