unisa ITA  unisa ENG




NOVITA' 2016/2017


A partire dall’anno accademico 2016/17 il Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica dell’Università di Salerno, unico a livello nazionale, adotterà una nuova organizzazione didattica dei corsi di laurea che prevede tre fondamentali cambiamenti dell’organizzazione del primo anno di corso:

a)      nuova durata del periodo di erogazione della didattica frontale (più esteso, passa da 12 a 18 settimane a semestre);

b)      nuova e più intensa utilizzazione dei “tutor” per il supporto all’apprendimento (gruppi di studenti seguiti da un tutor per ogni insegnamento, che ha il compito di modulare l’attività didattica integrativa di ogni studente in modo personalizzato);

c)      nuove modalità di verifica in itinere e finale (compiti bisettimanali da svolgere a casa corretti rapidamente dal docente e riesaminati insieme al tutor, verifica finale unica per tutti prima dell’inizio del semestre successivo).

Nel Regolamento sono riportati gli aspetti organizzativi e le norme che regolano lo svolgimento delle attività didattiche del Corso di Studio nell'a.a. 2016-2017, incluse le norme di accesso vigenti al Corso di Laurea.

 

Obiettivi del Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica di I Livello

Il corso di studi intende formare giovani laureati dotati di una solida preparazione di base e di una trasversalità di competenze scientifiche sia nel campo dell'Ingegneria dell'Informazione che in quello dell'Ingegneria Industriale per comprendere, gestire ed intervenire su sistemi e apparati dedicati all'acquisizione, elaborazione e trasmissione delle informazioni, così come a sistemi generici contenenti componentistica elettronica.

Per garantire la massima multidisciplinarietà dei suoi studi senza frammentazioni, molta attenzione sarà data all'integrazione delle conoscenze acquisite nei settori caratterizzanti il corso di studio, quali l'Elettronica, le Misure ed i Campi Elettromagnetici, sia con quelle di altri settori centrali all'Ingegneria dell'Informazione, quali l'Informatica, l'Automatica e le Telecomunicazioni, sia con quelle di altri settori più applicativi, quali l'Elettrotecnica ed i Sistemi Elettrici, in modo da pervenire ad un bagaglio di conoscenze teorico-pratiche rispondenti all'ampio spettro di ambiti professionali accessibili all'ingegnere elettronico ed alla sua eventuale continuità con la formazione "magistralis".

 

 

 

Alcune delle figure professionali abilitate dalla Laurea di I livello

 

Assistente alla progettazione

L'ingegnere elettronico con titolo di I Livello è in grado di assistere alle attività di progettazione, seguire l'attività di produzione e gestire in maniera autonoma gli apparati elettronici. In genere trova collocazione presso aziende di produzione di beni o servizi operanti nei settori ICT e Industriale. Studi di progettazione. Organizzazioni pubbliche e private.

 

 Assistenza e Manutenzione            

L'ingegnere elettronico con titolo di I Livello è in grado di gestire la manutenzione di apparati e sistemi elettronici complessi, nonchè di apparati che contengono parti elettroniche. Egli si cura della assistenza al cliente e gestisce software per l'analisi ed il collaudo di apparati elettrici ed elettronici. In genere lavora presso aziende di produzione, commercializzazione e distribuzione di prodotti e apparati elettronici, informatici, bio-medicali.

 

 Tecnico di Laboratorio

 Il laureato in ingegneria elettronica di I livello può trovare impiego presso i laboratori elettronici di sviluppo e produzione, dove provvede alla loro gestione ed organizzazione. Conosce le norme di sicurezza ed ambientali relative al funzionamento degli apparati presenti in laboratorio e si adopera perché esse vengano rispettate. Lavora presso laboratori di ricerca e sviluppo, centri di collaudo, misura e caratterizzazione di sistemi e apparati elettronici, in aziende pubbliche e private e in enti di ricerca.